Indicizzare il sito web è fondamentale per il marketing di un’azienda e diventa vitale fare le scelte giuste fin dall’inizio, dalla realizzazione del sito internet alla scelta del CMS per svilupparlo.
Torniamo su alcune questioni sulle quali da tempo insistiamo.

Troppo spesso ci troviamo a dialogare con clienti i quali, purtroppo si trovano di fronte alla difficile e scomoda scelta di dover mettere mano al proprio sito internet. Il web marketing è in forte sviluppo e la preoccupazione per un certo gap tecnologico aumenta.
Primo fra tutti, ma non vogliamo soffermarci ulteriormente su questo aspetto, è il passaggio ad un sito con tecnica responsive, obbligatorio se siete intenzionati a fare sul serio.

Un altro punto al quale teniamo molto è l’approccio di molte aziende al web e gli strumenti utilizzati per indicizzare il sito web dell’azienda.

Bisogna convincersi prima di tutto di una cosa: il termine web equivale a fare marketing e se non avete una presenza e un atteggiamento adeguato non si può pretendere nemmeno che la vostra azienda “voli”, soprattutto in considerazione del fatto che il web marketing è entrato a pieno titolo come fattore attorno al quale si può giocare o meno la sopravvivenza di un’azienda.

Per quanto possiamo dirvi, che piaccia o meno, il web marketing e le figure professionali ad esso annesse sono da considerarsi al pari del vostro personale amministrativo.Crediamo fermamente che l’assunzione all’interno di un’azienda di personale qualificato in grado di ricoprire una serie di mansioni legate al web marketing sia una strada obbligatoria.

Le soluzioni possono essere di due tipi:

Assumere una persona in grado di sviluppare un progetto web serio, in grado di realizzare il sito internamente, pianificare l’attività di web marketing, gestire il sito e il blog, indicizzare il sito web e i contenuti, gestire i social, raccogliere i dati e analizzarli, creare campagne news letter per aumentare i contatti ecc.

Oppure instaurare un rapporto di sviluppo e consulenza di web marketing con chi ne ha le competenze.

La valutazione sicuramente va fatta in funzione dei costi, e di quanto ritenete che un ufficio interno di web marketing sia fondamentale per la vostra azienda e quindi quanto lavoro e impegno dovrà ricadere su di esso.Il web marketing è ormai fondamentale per ogni azienda e fossimo in voi cominceremo a valutare seriamente le due possibilità indicate pocanzi.
La quasi totalità delle aziende italiane soprattutto medio piccole non hanno ancora capito bene l’importanza di tali aspetti, ma se vi puo’ essere di aiuto sappiate che una attività di web marketing se ben pianificata può portare anche numerosi vantaggi in termini di costi di comunicazione o quantomeno ad uno spostamento degli investimenti, ottimizzando al contempo il risultato in termini di visibilità e marketing. (Ricordiamo che oramai la stragrande maggioranza di noi per fare acquisti e cercare informazioni sui prodotti va su internet).

In ogni caso la scelta è obbligatoria.

Ora dopo una premessa alla quale teniamo sempre molto, e non ci stancheremo di ripetere, illustriamo quale è lo strumento che può in ogni caso essere la vostra arma vincente.

L’utilizzo di un CMS (Content Management System) per la realizzazione di un sito internet è scelta obbligata se si vuole intraprendere questa strada.

Ma quale CMS scegliere per sviluppare e indicizzare il sito web?

Personalmente siamo, come tanti, degli estimatori di WordPress per alcune semplici ragioni:

1 – E’ lo strumento principe per gestire dei Blog
Abbiamo già sottolineato come il contenuto sia l’elemento fondamentale su cui si basa tutta la strategia di Inbound Marketing.

WordPress è una piattaforma che fu creata appositamente per realizzare e gestire Blog. Negli anni WorPress grazie ad una comunità notevolmente estesa sul web si è evoluto fino a diventare uno vero e proprio sistema per realizzare e gestire siti internet. Nonostante la sua evoluzione WordPress mantiene immutato il motivo per cui è nato e questo vi permette di partire avendo al suo interno già implementati tutti gli strumento per gestire i contenuto e condividerli sui social network.

2- WordPress è un open source, quindi la comunità che si è sviluppata attorno a questo CMS sul web sviluppa costantemente applicativi per aumentarne le potenzialità.
E’ la comunità più sviluppata al mondo, quindi tenete presente che per qualsiasi problema ci sarà qualcuno che lo ha già incontrato, sperimentato e risolto.

3 – E’ velocissimo, WordPress permette la modifica e la creazione di contenuti in tempo reale in modo facile

4- E’ incredibilmente SEO-friendly.

Vuol dire che i vostri contenuti opportunamente organizzati ed evidenziati saranno il pane per i motori di ricerca.
Avete presente il gioco su cui è nata e cresciuta un’intera generazione, Pac Man, ecco pensate alle simpatiche sfere gialle di Pac Man come ai Robot di Google e alle palline colorate che lascerete in giro come ai vostri contenuti.

La cosa positiva di WordPress è che per fare SEO non dovete essere dei programmatori.
Ha a disposizione strumenti per ottimizzare i contenuti del vostro sito in modo veloce e facile facendo delle vostre pagine dei dolci prelibati per Google.

Attraverso dei plug-in possono essere presi in esame tutti i fattori che per Google sono fondamentali per ritenere un contenuto interessante, ottimizzarli e pubblicarli facilmente.
Dovete a questo punto pernsare prima di tutto alla vostra strategia, quali sono le vostre Chiavi di ricerca su cui volete puntare per scalare le classifiche ecc.

Un aspetto negativo , se così lo vogliamo chiamare WordPress lo ha.

Essendo un CMS Open Source, così come esistono milioni di persone pronte a migliorarlo, ne esistono anche diverse migliaia pronte a sfruttare le crepe create da una cattiva gestione per fare spam.
L’unica soluzione è tenerlo costantemente aggiornato, usare anti spam e altri accorgimenti.

Ma se avrete scelto di fare sul serio non dovete preoccuparvi di questo problema, ora sapete quale è lo strumento vincente per la vostra strategia di web marketing.