Social Media manager: Sei sicuro che sia veramente la figura giusta da inserire nella tua azienda?

Ora ti spiego perchè il Social Media Manager non è la figura che devi cercare se hai capito che è ora di fare sul serio con il Digital Marketing.

Hai capito che non puoi più fare finta di nulla e che adottare un atteggiamento di apertura nei confronti del digital marketing diventa prioritario per la tua azienda.
Il punto è che troppe volte hai rifatto il sito della tua azienda e troppe volte lo hai abbandonato per 5 anni.
Ma ora non puoi evitare di pensare che il web è cambiato rispetto a 5 anni fa: esistono strumenti che permettono di gestire facilmente un sito, tecniche per raggiungere gli utenti e social per coinvolgerli e il bello (o il brutto) è che gli altri lo stanno facendo.

Non puoi restare con le mani in mano!
Si questo è sicuramente quello che molti di voi stanno pensando.

Ma da dove partire ? Di cosa ho bisogno? Quale figura inserire in azienda?
Oppure formarne una? O affidarsi completamente ad una agenzia?

Se hai capito che non puoi fare finta di niente e oggi il mercato e il marketing è talmente veloce da richiedere una presenza costante, se hai capito che non puoi aspettare due settimane per una modifica sul sito, o la tua promozione deve andare ora, subito, perché tra tre giorni è già troppo tardi, be allora ti diamo una soluzione a questi problemi.

Se sei stato fermo per troppo tempo avrai bisogno di rivolgerti ad una agenzia per studiare una strategia e verificare gli strumenti necessari, se sono buoni quelli che hai o se tocca rifare tutto da capo.
( Nel caso se ti servisse ti consigliamo di scaricare la guida che trovi qui sotto).

Ma tralasciando questo passaggio, che in questa sede diamo per appurato, mettiamo che il tuo dilemma sia ora come fare in modo che gli investimenti fatti necessitino di continuità e quello che con fatica sei riuscito ha realizzare si debba trasformare in una attività quotidiana che generi valore per la tua attività.

Sono estremamente convinto che avere una figura delegata ad occuparsi del digital marketing dell’azienda anche in termini operativi (gestione del sito, campagne di news letter marketing ecc) diventerà a breve una figura fondamentale e obbligatoria per tutte le aziende, al pari del vostro ufficio amministrativo. Partire subito in tal senso è il migliore consiglio che posso darvi.

progettare sito web

Ma come deve essere questa figura?
Ho realmente bisogno di un Social Media Manager?

Quali caratteristiche deve avere?

Primo: ragionate come se questa persona sia destinata a diventare in futuro il vostro responsabile marketing. In questa fase immaginatela come un soggetto operativo, non un manager.
Evitate di pensare a reclutare un laureato con tanta teoria e poca pratica, pensare ora ad un responsabile marketing che dica cosa fare ma non fa nulla non vi servirà a niente. Certo meglio se laureato in economia e con un po’ di pratica nel digital marketing, ma tre l due opzioni date precedenza alla seconda.

Dimenticatevi l’esperto di social media… Aborro tale soggetto ritenuto come figura nella quale si tende a riporre il grande sapere della rete.
Ecco, a mio avviso, i punti fondamentali che una persona valida dovrà avere per ottenere risultati nella vostra organizzazione.

Quali conoscenze e formazione deve avere?

  1. Dovrà essere una figura con capacità e conoscenze abbastanza generali.
  2. Non è obbligatorio che sia un laureato: ho visto laureati in economia e commercio completamente in bambola davanti ad un computer e un CMS.
  3. Sapere scrivere bene e sapere abbastanza bene l’inglese
  4. Essere curioso, dinamico: un tipo/a sveglio insomma
  5. Dovrà sapere e conoscere cos’è un CMS e dovrà saperlo usare bene.
  6. Dovrà avere dimestichezza con l’utilizzo di photoshop, prioritario per gestire le immagini in rete.
  7. Dovrà sapere come si gestiscono i social principali, ma non deve essere un lobotomizzato da social network pensando che siano la soluzione di tutti i problemi dell’azienda. Avrà tempo di approfondirne i segreti in seguito.
    Per ora è basilare solo che sappia come gestire i canali in modo semplice, come condividere contenuti e coinvolgere il pubblico.
  8. Deve avere dimestichezza nella creazione di piccoli video, avendo una vena un po’ artistica magari.
  9. Deve sapere cos’è un pdf, come si crea e metterlo nelle condizioni di avere gli strumenti per farlo.

Queste le caratteristiche principali: vi sembrano poche? Non direi, non lo sono e soprattutto sono quelle che potranno trasformare la tua presenza nel web in un valore per la tua azienda.
Di tutti gli stagisti neolaureati che ho avuto il piacere di avere nel mio studio,nessuno sapeva cos’era un CMS, come si usava e perché bisognava usarlo e come sfruttarlo al meglio.

Poche cose ma basilari come punto di partenza. Vi servono persone dall’estrema operatività, sveglie e con voglia di imparare.

Trovare una soluzione per organizzare la creazione dei contenuti sarà la vostra arma vincente.

social media manager e content marketing

L’attività della figura interna all‘azienda che possiamo definire di “content support manager” sarà il “trait d’union” di tutta l’attività, il ponte tra azienda e agenzia. A lei spetterà oltre al compito di curare i contenuti insieme all‘agenzia, quello di mettere in collegamento e organizzare i briefing con il management interno al fine di esporre le azioni svolte, le analisi e le conseguenti azioni da intraprendere.

Al management dell’azienda quindi l‘ultima decisione per dare il via e applicare le proposte esposte.

Oltre a questo ruolo la figura interna dell’azienda avrà quello di preparare bozze di articoli, predisporre news letter, gestire le risposte sui canali social, rispondere ad una chat di assistenza aperta sul sito e così via e nel caso, occuparsi dell’aggiornamento dell’e-commerce sempre in costante collaborazione con l’agenzia.

Sarà lei che seguirà gli eventi e le fiere della società, che catturerà filmati e foto della vita aziendale da condividere e da gestire nel migliore dei modi con l’agenzia incaricata.
Se volete, come è giusto che sia, non delegare l’intera gestione del sito, ma esserne partecipi a pieno titolo concentratevi su questa figura, vi assicuro che il lavoro da fare non sarà poco e soprattutto non saranno tempo e soldi sprecati.

Se volete investire in azienda su una figura che possa essere realmente utile o volete mantenere un ruolo e quindi un controllo sul vostro sito, preparatevi ad individuare chi dovrà assumere tale posizione e lasciate perdere per ora il caro Social Media Manager.

Sarà lei l’ingranaggio che consentirà a tutta la macchina di funzionare e di prendere il via. Se mancasse questo ingranaggio tutto rimarrebbe un’altra volta in una fase di stallo per i vostri soliti 5 anni, che però questa volta, con i tempi che corrono potrebbero costarvi molto caro..

Spesso le aziende commettono l’errore di dare priorità alla figura di “social media manager”. Secondo il mio parere dare questa priorità è sbagliato  in quanto corrisponde ad una scelta da effettuarsi solo nel caso in cui il lavoro di content marketing subisse un incremento considerevole e quindi prevedesse la necessità di ampliare l’organico.
In questo caso vorrebbe dire che la vostra strategia va alla grande e siete sulla strada giusta.

E’ invece la fase organizzativa del lavoro che richiederà all’inizio la vostra maggiore attenzione.