La volta precedente abbiamo affrontato un concetto basilare per intraprendere la realizzazione di un progetto su web e di quale dovrebbe essere prima di tutto un corretto approccio mentale in termini di progettazione.
In pratica come è la mia azienda o come vorrei fosse organizzata, celandone i difetti ed esaltandone i pregi, e di quale strumento permette oggi di affrontare queste dinamiche.
Lo strumento migliore oggi è l’utilizzo di un CMS per svariati motivi:

  • Permettono una facile gestone di tutti i contenuti del sito
  • Hanno vaste comunità di utenti che quotidianamente lavorano per migliorarne le funzioni
  • Permettono di organizzare il sito in base a logiche aziendali
  • Sono facili da gestire e aggiornare
  • Hanno bassi costi di gestione
  • Permettono una facile indicizzazione dei contenuti… ecc.

Ne esistono diversi ma oggi quello che ha saputo maggiormente farsi largo nel vasto mondo di internet è WordPress.
Può contare su una comunità enorme di professionisti che migliorano le sue funzioni per metterle a disposizione di tutti e intorno ad esso sono nati software o meglio plugin, che permettono di migliorarlo e trasformarlo in una macchina vincente.

Dalle piattaforma di commercio elettronico al mailing, alla sicurezza al cloud computing fino a poter trasformare il vostro sito word press in una App nativa attraverso un semplice plug-in.

Ma la migliore delle caratteristiche che WordPress può vantare è quella che permette la condivisione dei contenuti del vostro sito nei social organizzando in questo modo un canale informativo e promozionale per la vostra realtà senza pari

Il percorso in questo caso è semplice:
web > vostro sito con CMS  > gestione dei contenuti > offerte e prodotti > condivisione sui social > vostro sito

Unico aspetto preventivo da curare in questo caso è l’utilizzo di un sito che utilizza la tecnologia responsive cioè che possa permettere al vostro sito di essere visualizzato su qualsiasi supporto hardware.
Immaginate ad esempio di attivarvi nello studio di contenuti, promozioni, aggiornamenti, gestione dei vostri profili social ecc per poi arrivare al punto che gli utenti non riescono o non possono visualizzare le vostre informazioni o offerte: TUTTO TEMPO SPRECATO..oltre ai soldi si intende.

Vi lasciamo con un approfondimento su cosa si in tende per sito responsive.