Le figure professionali per realizzare un sito web, come collaborano tra loro e quali mansioni hanno?
Ecco le risposte per organizzare la realizzazione di un sito web al meglio.

Le figure professionali per realizzare un sito web

Quali le loro mansioni e come sono collegate tra loro

E’ doveroso, per chi si appresta a volte realizzare un sito web sia esso un’azienda, un professionista o un privato con una idea brillante, fare un po’ di chiarezza sulla questione perché spesso mi capita di sentire che il non plus ultra e il tutto fare sulla questione è il famoso “web master”.

Chiariamo subito di cosa si occupa il web master.
E’ colui che si occupa in termini pratici della gestione del sito web post produzione e l’amministrazione di tutte quelle pratiche che permettono ad un sito di funzionare correttamente.

Quindi in termini pratici il webmaster, non ha nulla a che fare con le procedure di realizzazione di un sito web. E’ un errore abbastanza comune quello di assegnare a tale figura una ampia gamma di requisiti e competenze più o meno tecniche come l’analista o project manager, il web designer, lo sviluppatore, l’esperto SEO e il content manager ecc.

analisi gratuita del sito

Niente di tutto questo compete in modo specifico al webmaster al quale compete in termini pratici la corretta gestione del sito. Avrà quindi in competenze generali sul funzionamento di un CMS, la conoscenza dei requisiti di un sito, il corretto funzionamento dei plug-in che lo fanno funzionare ecc, ma non assegnate al web master competenze specifiche di alto livello perché in linea di massima non sarà mai in grado di sostituire al meglio le singole figure professionali competenti, ognuna, in uno specifico ruolo.

Il webmaster è una figura nata intorno agli anni 200 con il boom di internet, quando cavalcando tale onda molte aziende accontentandosi della realizzazione di siti mediocri, hanno dato vita a tale figura “professionale”.

In sostanza prendete un po’ il webmaster come una figura tutto fare!
A questo punto non resta che vedere quali sono le figure professionali che ruotano veramente attorno alla realizzazione di un sito web, ognuna con competenze specifiche.

Riassumiamole in ordine sulla base delle tempistiche con cui verranno chiamati a svolgere il loro ruolo:

  • Project Manager
  • Web Designer
  • Sviluppatore
  • Content Manager o Copy
  • SEO Manager

Chi è il Web Project manager

E’ la persona che si occupa di capire il cliente e tradurre gli obiettivi dell’azienda in un progetto web che unisca strategia e tecnica rispettando i budget e soprattutto garantendo in base al progetto sviluppato un ROI (Ritorno sull’investimento).

sviluppo del progetto di navigazione del sito

Raccoglie tutte le informazioni fornite dal cliente e le traduce in un progetto vincente rispettando tempistiche e budget. Unisce competenze tecniche, umanistiche, e una elevata dose di “creatività strategica”. Si occupa di effettuare ricerche per capire il settore nel quale il cliente opera, di capire il target e come raggiungerlo. Crea in sostanza il progetto in termini strategici e lo segue dall’inizio alla fine coordinando le figure che interverranno dopo di lui nel rispetto di obiettivi, budget e tempistiche.
Nello svolgimento del proprio compito lavora già in stretto contatto con le altre figure, ricevendo feedback sulla fattibilità di quanto progettato occupandosi in modo diretto ad esempio anche dell’analisi in ottica SEO del target e del mercato nel quale il cliente vorrà posizionarsi.

Eseguire infatti una corretta analisi SEO già in questa fase è fondamentale per sviluppare un progetto che risponda a precise caratteristiche. Il vostro target naviga in rete e facendolo è in grado di dirvi cosa cerca, come lo cerca e in quali volumi di ricerca. Avere questi dati sotto mano per un Project Manager è fondamentale.

 

 

Cosa fa e chi è il Web Designer

E’ dopo il lavoro del Project Manager che la figura fino a questo momento marginalmente coinvolta entra in azione.
Il Web designer lavora sulla base di quanto progettato dal Project manager. Sia chiaro il web Designer non disegna nulla, spesso la parola “design” viene fraintesa. Il  Web Designer tecnicamente risolve problemi e traduce in termini pratici e visivi le azioni che il vostro utente dovrà fare. Il design del sito web in pratica significa come in altri settori, che il vostro sito dovrà funzionare bene e raggiungere lo scopo per cui è stato progettato.

Al web désigne sono demandate aspetti come UI e UX Design, in termini pratici come si presenterà l’interfaccia utente (UI – User Interface) e l’esperienza frutto della navigazione all’interno del sito (UX – User Experience). Collegamento tra le pagine, call to action, risposta del sito alle azioni del navigatore e così via. Qualcosa come capite molto distante da l disegnare!

In termini grafici e visivi si occuperà in termini pratici di definire colori e impatto visivo rispettando prima di tutto la semplicità di utilizzo del vostro sito. Come e dove devono essere collocate le call to action e così via.
Il vostro utente deve raggiungere una determinata area del vostro sito, ecco il web designer metterà in atto tutte quelle competenze che serviranno per portare l’utente esattamente in quel posto. Un sito presenta una navigazione troppo complessa? Ecco che il web designer interverrà per correggere quell’errore, nella vostra landing page non si capisce cosa state dicendo e cosa volete che faccia l’utente? .. ecco che interverrà per correggere e rendere la vostra landing page il più semplice e leggibile possibile per raggiungere uno scopo preciso.

compiti del web designer

Esempio di navigazione e collegamento (UX – UI design)

Lo sviluppatore (web developer) o Coder

Ma mano che ci si spinge sempre più avanti si aggiungono figure professionali, ma durante il percorso di avvicinamento alla conclusione nessuna di queste viene abbandonata, ma lavorano in uno scambio di feedback continui dove il “mastro dell’orchestra” rimane il project manager.

Lo sviluppatore entra in gioco quando si tratta di tradurre in codici quanto pensato dal web designer. Non ha alcuna competenza artistica, umanistica o creativa, il suo è un lavoro tecnico legato alla conoscenza dei linguaggi di programmazione come PHP, Ruby o Pyton.

compiti sviluppatore web

Difficile rappresentare il lavoro di uno sviluppatore, ma questo potrebbe essere esaustivo,

Il Coder deve avere a sua disposizione tutto il materiale tecnico e grafico da poter utilizzare, testi e copi e soprattutto il “draft design” statico, cioè il progetto di interfaccia del sito nelle sue molteplici situazioni (videate) e quali azioni i singoli elementi del “draft design” devono compiere.
Le competenze tecniche del coder sono molto ampie in quanto deve essere pronto a interfacciarsi con qualsiasi linguaggio soprattutto quando il progetto necessita di poter dialogare con altri siti esterni e gestire magari informazioni in entrata.Tutto quanto sopra vale anche nel caso in cui il vostro progetto preveda la realizzazione di una piattaforma e-comerce.

Per completezza di informazioni qui trovate la definizione di Web Developer e un elenco esaustivo dei tipi di linguaggi che uno sviluppatore dovrebbe possedere.

Cosa fa il Content Manager

Ok il sito è quasi pronto e funziona bene, ma mancano i contenuti.
Ecco entrare in gioco il content manager che definisce testi e immagini che dovranno raccontare il sito e comunicare verbalmente con l’utente.
Titoli, testi, button… tutto quanto è scritto compete a tale figura.
Anche al content manager competono alcuni requisiti tecnici collegabili all’attività del SEO.

Nel web i titoli e i testi sono fondamentali per ottenere un buon posizionamento. E’ fondamentale quindi che i termini utilizzati e le chiavi di ricerca in ottica SEO abbiano tra di loro forte attinenza.

H1 – H2 – H3 e testi sono fondamentali. E’ fondamentali dove utilizzarli e quali parole devono avere. Il lavoro del content manager deve mettere d’accordo la comunicazione dell’azienda in termini di corporate aziendale ocn i requisiti tecnici che il sito dovrà avere per soddisfare quanto richiesto da Mr. Google.

Anch’esso quindi lavora in stretto contatto con il Content manager e il SEO Manager.
Con il content manager in quanto dalle analisi eseguite da questo dipenderanno quali termini utilizzare nel sito,  con il SEO in quanto gli stessi termini dovranno essere riutilizzati per definire tutti gli indirizzi di pagina del sito.

compiti content manager

SEO e SEO MANAGER

Contenuti testuali di un sito e SEO sono estremamente attinenti, Nella SEO spesso si sente citare la frase “The contenti s King”. Esatto! Perché il contenuto insieme al rispetto di dettagli tecnici definiti dagli algoritmi dei motori di ricerca sono gli aspetti a cui un SEO dovrà dedicare massima attenzione, quasi maniacale.
Dal lavoro del SEO dipenderà la riuscita del posizionamento in SERP di un sito e la possibilità di intercettare domanda latente.

Al SEO si tende spesso ad “accollare” anche l’analisi delle chiavi di ricerca da utilizzare. Io credo che questo non sia corretto, e la parte inerente la scelta e l’analisi delle chiavi sia una virtù che debba essere più a carico del project manager per il quale dati e flussi di ricerca sono di fondamentale importanza per definire la strategia e il progetto di un sito.

L’elenco delle chiavi da utilizzare saranno poi passate al SEO per essere utilizzate in termini di posizionamento assieme ai requisiti tecnici che il sito dovrà rispettare.

valutazione sito internet e seo

dati seo zoom progetto

Conclusioni

Ecco il sito è pronto e non resta che testarlo.
A chi spetta testare un sito? Al project Manager in primis e a tutte le persone che hanno contribuito alla sua realizzazione, ma ancora di più alle persone comuni e nel caso di sito tecnico o e-commerce a un campione del futuro utente destinatario.
Il Project Manager farà ancora la sua parte assieme a tutto il team per definire se il lavoro ha raggiunto l’obiettivo prefissato e il sito può essere consegnato e pubblicato.

Ora credo sia evidente che per realizzare un buon progetto sia non solo necessario avere diverse competenze che non posso risiedere tutte in un’unica persona, ma è anche evidente proprio sulla base del numero di persone coinvolte che un buon sito non può costare qualche spicciolo.

Il lavoro di ogni figura coinvolta richiede più o meno un intervento per un sito di medie dimensioni di una settimana di lavoro ma si può arrivare anche a diverse settimane per ognuno e quindi anche svariati mesi… non resta che fare i conti.